IFPI

Questa federazione è un’organizzazione no profit che rappresenta gli interessi dell’industria discografica a livello mondiale, conta 57 paesi e 1300 etichette discografiche internazionali affiliate. Oltre a essere una forte coalizione anti-pirateria che dal 1971 porta avanti una strenua e attivissima campagna (ragion per la quale suscita amore e odio tra i diversi utilizzatori della musica online), è un prezioso strumento di analisi e supporto per il monitoraggio del mercato discografico. Tralasciando le pubblicazioni che ogni anno raccontano in dettaglio, tra parole e numeri, l’andamento dell’industria, sul sito IFPI si possono trovare preziose informazioni: nella sezione Global Statistic vengono riportati un po’ di numeri riferiti all’anno precedente all’ultima pubblicazione (è da poco uscito il Global Report 2016 in riferimento all’anno 2015 e nella sezione gratuita del sito si trovano i dati relativi al 2014), la classifica globale aggiornata degli artisti, dati interessanti relativi agli investimenti in A&R (Artisti e Repertorio). La sezione Resources & Reports consente l’acquisto dei report aggiornati, davvero molto utile quello Globale che offre una panoramica dettagliata del mercato, analizzato paese per paese. Senza procedere con l’acquisto è comunque possibile consultarne un estratto nella sezione delle news: questo articolo e questo pdf scaricabile gratuitamente regalano una panoramica generale, fatta di dati chiave e highlights, che consentono di avere chiara la situazione del mercato discografico di oggi. Attenzione a non cadere nel tranello del distacco dai numeri perché rappresentanti di un mercato major e lontano dalla propria destinazione ideale: il mercato è globale e i trend sono comuni.

Vai al sito. [fonte www.rockit.it]

Share : facebooktwittergoogle plus